NEWS

allegato
27/01/2018
EUROTOUR: A DUBAI SCATTO DI HAOTONG LI, 27° E. MOLINARI, 49° BERTASIO Rory McIlroy ha un colpo di ritardo dal leader. Usciti al taglio Paratore e Manassero
Il cinese Haotong Li, con 196 (66 66 64, -20) colpi, è al vertice dopo il terzo giro dell’Omega Dubai Desert Classic (European Tour), che si sta disputando all’Emirates GC (par 72) di Dubai negli Emirati Arabi Uniti, dove Edoardo Molinari è 27° con 205 (67 69 69, -11) e Nino Bertasio 49° con 208 (70 69 69, -8).
Haotong Li ha superato il nordirlandese Rory McIlroy (197, -19), leader a metà gara, e ha tre colpi di vantaggio sul sudafricano Haydn Porteous e sul francese Alexander Levy (199, -17), autore di una “hole in one”. In quinta posizione con 200 (-16) l’inglese Andy Sullivan, in sesta con 201 (-15) il connazionale David Horsey e, tra i giocatori in settima con 202 (-14), lo spagnolo Rafa Cabrera Bello e i sudafricani Branden Grace e Dylan Frittelli. Al 21° posto con 204 (-12) il tedesco Martin Kaymer, lo svedese Henrik Stenson e l’inglese Tommy Fleetwood e al 27°, insieme a Molinari, lo spagnolo Sergio Garcia, che non ha alcuna possibilità di confermare il titolo.
Buche in uno - Alexander Levy ha centrato con un colpo la buca 7 (par tre, metri 165) utilizzando un ferro 9. E’ la terza “hole in one” stagionale sul tour e la seconda in questo evento dopo quella dell’inglese Matthew Southgate (42° con 207, -9), andato a segno direttamente dal tee alla buca 7 (par 3, 170 metri, ferro 9) nel secondo turno, disputato in parte nella mattinata dopo la sospensione nella serata precedente per nebbia.
Gli azzurri - Haotong Li, 22enne di Shanghai con un titolo nel circuito conquistato in patria (China Open, 2016) è stato impeccabile arrivando in vetta con otto bridie senza bogey (64, -8). Edoardo Molinari ha cominciato male con tre bogey in sei buche, quindi il cambio di passo con sei birdie nelle rimanenti dodici per il parziale di 69 (-3). Ottimo, invece, l’inizio di Nino Bertasio (dalla 10ª) con quattro birdie e un bogey in uscita, poi nove par nel rientro (69). Sono usciti al taglio, caduto a 139 (-5), Renato Paratore, 87° con 141 (69 72, -3), e Matteo Manassero, 99° con 142 (69 73, -2). Il montepremi è di 2.450.000 euro.
Il torneo su Sky - La giornata finale dell’Omega Dubai Desert Classic sarà teletrasmessa in diretta da Sky, sul canale Sky Sport 2 HD, con collegamento domani, domenica 28 gennaio, dalle ore 9,30 alle ore 14.

27 gennaio 2018
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.